Premio Paolo Cereda – Premiate le classi vincitrici

Sono 21 le classi delle Scuole secondarie di primo e secondo grado di Lecco e provincia che hanno partecipato alla seconda edizione del Premio in ricordo di Paolo Cereda, referente lecchese di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie.” Quest’anno il tema del concorso Libera il bene: dal bene confiscato al bene comune, ha inteso stimolare l’impegno delle giovani generazioni a produrre elaborati che raccontassero le esperienze più significative di riutilizzo dei beni confiscati alle mafie nel territorio lecchese.

Tutti i lavori presentati, che hanno mostrato da parte degli studenti notevole maturità, sensibilità e spiccato senso civico, sono stati valutati e selezionati da un’apposita giuria che ha potuto apprezzarne il valore.

Le 5 classi proclamate vincitrici sono state premiate con un premio di 1.000 euro ciascuna per l’acquisto di materiale didattico, messi a disposizione dalla Fondazione Comunitaria del Lecchese, nel corso di una cerimonia che si è svolta presso la sala conferenze del Palazzo delle Paure, durante la quale i ragazzi hanno potuto esporre i loro lavori alla platea presente in sala.

Sono intervenuti all’iniziativa, oltre alla famiglia di Paolo Cereda, il Presidente della Fondazione Mario Romano Negri, il Capo di Gabinetto della Prefettura Marcella Nicoletti, l’assessore alla cultura del Comune di Lecco Simona Piazza e Marina Ghislanzoni per l’Ufficio scolastico provinciale.

La cerimonia si è conclusa con la canzone “Libero” scritta e interpretata dal cantautore Arturo Fracassa e dedicata proprio alla figura di Paolo Cereda.

Di seguito l’elenco delle classi premiate:

Istituto Agnesi di Merate Classe 2°C/S; ICS Stoppani di Lecco Classe 1°D; IIS Bertacchi di Lecco – Classe 4° B PSSS e Classe 2° A SUL; ICS Valmadrera Classe 2°C